Spesa pubblica e PNRR: chi garantisce il Sud?

0

Ospiti della puntata di “Sonair – La voce del sociale” Marco Esposito saggista e giornalista de Il Mattino, Giovanna De Rosa direttore CSV Napoli, Gennaro Izzo professore Università Suor Orsola Benincasa e Giovanni Sannino dipartimento politiche del territorio

Ascolta “13. Spesa pubblica e PNRR: chi garantisce il Sud?” su Spreaker.Quanti sono i soldi del PNRR destinati al Sud? Il Meridione è davvero tutelato nella ripartizione? Possono migliorare le performance di spesa con l’amministrazione condivisa? A queste domande ha provato a dare una risposta la puntata di Sonair  -La voce del sociale dedicata ai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Ampio spazio, nella puntata odierna, è stato dato anche ai temi dell’amministrazione condivisa e alle sue implicazioni per la gestione dei fondi PNRR e per i bisogni sociali. Sono stati questi i temi al centro della 13esima puntata della trasmissione in onda su Volwer Social web Radio tv (www.volwer.it), ideata da Raffaele Perrotta e condotta insieme a Marco Pirollo, per la regia di Giuseppe Perrotta.

Presente in studio, il saggista il saggista e caposervizio de “Il Mattino” Marco Esposito, che da anni porta avanti battaglie sulla ripartizione dei fondi nord-sud e sulle disuguaglianze nella divisione ed attribuzione delle risorse pubbliche. Esposito ha posto l’accento sull’impiego delle risorse del PNRR destinato al Sud che ammonta al 40% (circa 76 miliardi di euro) dei complessivi 192 miliardi di euro di cui beneficerà l’Italia entro il 2026. L’intervento del giornalista è stato centrato sulla necessità di investire i fondi su quelli che sono i reali bisogni sociali espressi dal territorio. In modo particolare si è parlato dell’esigenza di evitare i ritardi e/o il mancato utilizzo dei fondi per non perderli. Esposito ha ricordato che gli occhi dei Paesi europei sono puntati sull’Italia e su modo in cui saranno spesi i soldi.

Sulla tematica dell’amministrazione condivisa, che vede cioè lavorare fianco a fianco amministrazioni pubbliche ed organismi del terzo settore si sono soffermati il direttore del Csv Napoli Giovanna De Rosa (presente negli studi di Volwer) e Gennaro Izzo, docente di Progettazione delle politiche sociali all’Università Suor Orsola Benincasa e Funzionario al Comune di Piano di Sorrento, da dove si è collegato. Per De Rosa l’amministrazione condivisa è una opportunità da cogliere per gli enti locali che però devono sforzarsi di fare rete con gli enti del terzo settore e promuovere il principio della corresponsabilità, anziché della competizione.

Izzo, tra le altre cose, ha portato l’esperienza positiva di Piano di Sorrento nel campo dell’erogazione dei servizi ai cittadini. Ha illustrato inoltre i vantaggi di ricorrere all’amministrazione condivisa e lo stato attuale di questa pratica di buona amministrazione. Alla puntata è intervenuto anche Giovanni Sannino, del dipartimento Fondi strutturali Cgil, ha portato il punto di vista dei sindacati rispetto alla tematica dell’utilizzo dei fondi Pnrr. Al riguardo ha ricordato che sigle sindacali hanno chiesto di far parte di una cabina di regia a livello nazionale che sovrintenda alla gestione e soprattutto alla distribuzione delle risorse ai vari territori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui