Reddito di Emergenza, Acli in campo con un sito dedicato

0
patronato acli

Il presidente partenopeo Cristadoro: “Al lavoro per favorire soprattutto anziani e disabili”

Il Patronato Acli di Napoli è pronto ad aiutare i cittadini a richiedere il nuovo Reddito di Emergenza, istituito dal Governo Draghi attraverso il Decreto Sostegni. Si tratta di una misura di sostegno economico ai nuclei familiari in condizioni di necessità e varia dai 1.200 ai 2.400 euro con incrementi nel caso siano presenti in famiglia componenti con disabilità relativa ai mesi di marzo, aprile e maggio 2021.

“La pandemia da Covid-19 ha messo in ginocchio decine di migliaia di famiglie solo nella nostra provincia e noi siamo pronti a fare la nostra parte per sostenerle, attraverso l’impegno dei nostri operatori e dei nostri volontari in decine di punti su tutto il territorio partenopeo”. Dichiara il presidente del Patronato Acli Napoli Umberto Cristadoro.

Le tre ulteriori mensilità del REM potranno essere richieste da chi ha avuto un reddito familiare, nel mese di febbraio 2021, inferiore alla soglia di 400 euro, moltiplicati per il corrispondente parametro della scala di equivalenza fino ad un massimo di 2, corrispondente a 800 euro, ovvero fino ad un massimo di 2,1 nel caso di componenti in condizioni di disabilità grave o non autosufficienza come definite ai fini ISEE ed un ISEE inferiore ai 15.000 euro. Inoltre, il valore del patrimonio mobiliare familiare con riferimento all’anno 2020 deve essere stato inferiore a una soglia di euro 10.000, aumentata di euro 5.000 per ogni componente successivo al primo e fino ad un massimo di euro 20.000. Tale massimale è incrementato di 5.000 euro in caso di presenza nel nucleo familiare di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza come definite ai fini dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE). Inoltre, il Decreto Sostegni accorda le nuove mensilità ai lavoratori disoccupati che abbiano terminato la percezione delle indennità di disoccupazione tra il primo luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 ed abbiano un ISEE inferiore a 30mila euro.

“Come sempre – continua Cristadoro – il Patronato Acli Napoli è in prima linea, grazie anche all’esperienza acquisita in questo anno di emergenza, che ci ha consentito di mettere a punto meccanismi smart per favorire l’utenza, in particolar modo quella più debole, composta da anziani e disabili. Da tenere in considerazione anche il fatto che per presentare domanda i tempi sono strettissimi: il limite ultimo è fissato al prossimo 30 aprile. Il Patronato Acli ha creato un portale dedicato esclusivamente al Reddito di Emergenza, già attivo, dove sarà possibile inviare i dati per la domanda in tutta sicurezza e evitando inutili code: basta accedere al sito www.rem2021.it per fissare un appuntamento ed approfondire termini e requisiti. Il servizio è interamente gratuito”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui