Primavera al Parco archeologico di Ercolano

0
scavi ercolano

Dal 1° aprile parte l’appuntamento con i Close up Cantieri e tornano le Domeniche Gratuite in sicurezza

A grande richiesta dei visitatori e per proseguire nel progetto di sensibilizzazione dei visitatori del Parco Archeologico di Ercolano, torna l’appuntamento “Close up cantieri”. Partito nel 2018 e divenuto un evento attesissimo, l’iniziativa coinvolge i turisti nel quotidiano lavoro di conservazione svolto dallo staff del Parco, in una fruizione sempre più consapevole.

“Close up cantieri è diventato ormai un format del Parco di Ercolano – dichiara il direttore Francesco Sirano – il venerdì mattina i visitatori, attraverso il programma di inclusione e di partecipazione alle attività di restauro e manutenzione del patrimonio archeologico dell’antica città, saranno condotti all’interno delle domus, potendo avvicinare e toccare con mano il lavoro che si svolge dietro le quinte dei cantieri di restauro. L’intento è arrivare ad una fruizione sempre più consapevole e partecipata”.

Il primo “Close up” partirà venerdì 1° aprile, per un totale di 15 appuntamenti che si ripeteranno ogni venerdì mattina, fino all’8 luglio. I turni di visita saranno tre, a partire dalle ore 11.

I visitatori interessati a partecipare alla visita immersiva nei cantieri del Parco verranno condotti presso i siti accessibili coinvolti nel progetto dove incontreranno i restauratori responsabili del cantiere, con possibilità di guida in lingua inglese.  E, per accogliere a pieno la primavera e per un ulteriore passo verso la normalità, torna l’iniziativa istituita dal Ministero per la Cultura “Domenica al museo”, interrotta a causa dell’emergenza sanitaria. Domenica 3 aprile il primo appuntamento tanto gradito dal pubblico: ingresso gratuito al sito archeologico, al Padiglione della Barca, all’Antiquarium con la Mostra SplendOri il lusso degli ornamenti a Ercolano. Le visite avverranno nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid-19.

Il clima di ritorno all’ordinario anche nel nuovo protocollo di ingresso ai luoghi della cultura, per cui dal 1° aprile 2022, per l’accesso a musei, parchi archeologici, mostre, archivi, biblioteche e altri luoghi della cultura non è più richiesto il possesso del green pass rafforzato, né di quello base. Resta l’obbligo di utilizzo di mascherine chirurgiche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui