Nuova tappa di @scuolasenzabulli 2020 in versione telematica

0
mimmo falco

Durante le lezioni a distanza, a causa del Covid-19, un nuovo cyber fenomeno da parte di bulli: lo Zoombombing

Lo “Zoombombing” è la nuova frontiera dei bulli, mette a dura prova il lavoro e la serenità dei nostri insegnanti e degli alunni durante le ore di “didattica a distanza” nel corso dell’emergenza sanitaria causata dal nuovo coronavirus. Questo l’allarme lanciato da Rosa D’Amelio Presidente del Consiglio Regionale della Campania durante il Webinar “Didattica a Distanza” che ha coinvolto gli alunni dell’istituto comprensivo “Can. Samuele Falco” di Scafati. Dalla provincia di Salerno si è rimessa in marcia la carovana di @scuolasenzabulli 2020 in versione telematica, la campagna contro bullismo e cyberbullismo promossa dal Corecom Campania.

“L’emergenza Covid ha cambiato la nostra vita quotidiana – ha proseguito D’Amelio – le nuove tecnologie si confermano sempre più la finestra sul mondo dei nostri giovani ma si trasformano in opportunità solo se usate con consapevolezza e responsabilità. Purtroppo sono aumentati gli attacchi hacker sulle piattaforme digitali, i teppisti irrompono durante le lezioni con frasi offensive ostacolandone il buon proseguimento”.

Per Domenico Coppola, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Can. Samuele Falco: “È difficile individuare la linea sottile che separa l’esuberanza adolescenziale dai comportamenti lesivi della dignità personale. Famiglie distratte, bisogno di protagonismo, esclusione sociale e stereotipi negativi diffusi sono gli elementi che determinano il fenomeno del bullismo, una nuova modalità di prevaricazione”.

Sulla necessità di un fronte comune tra famiglia e istituzioni insiste Domenico Falco, Presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni della Campania: “In un paese libero le diversità sono motivo di crescita e confronto, i giovani non devono temere nessuna forma coercitiva che condizioni la loro crescita. Oltre alle famiglie e agli insegnanti i ragazzi devono affidarsi alle Istituzioni per difendere la loro libertà. Bullismo e cyberbullismo devono essere estirpati dalle nostre scuole, palestre di vita per uomini e donne di domani”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui