Il ruolo sociale dei media: 130 de Il Mattino

0

Sono intervenuti il direttore della testata partenopea Federico Monga, la caporedattrice della Grande Napoli Marilicia Salvia, il presidente del Csv Napoli Nicola Caprio e l’arcivescovo di Pompei monsignor Tommaso Caputo

Ascolta “12. Il ruolo sociale dei media: 130 de Il Mattino” su Spreaker.Centotrenta anni di cronaca, di battaglie, di sfide per raccontare un territorio difficile come quello campano e napoletano, in particolare. Ma per farsi anche voce di un Sud con una grande voglia di riscatto. Stiamo parlando de Il Mattino che proprio quest’anno celebra i 130 anni dalla prima pubblicazione, avvenuta nel 1892. Al quotidiano napoletano, in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa, è stata dedicata la dodicesima puntata di Sonair Sociale on-line.

Il programma di Volwer radio web tv ideato da Raffaele Perrotta, condotto con Marco Pirollo, per la regia di Giuseppe Perrotta, ha visto la presenza in studio anche di Francesco Gravetti, che scrive di comunicazione sociale per il periodico del Csv Napoli Comunicare il Sociale e collabora con Il Mattino.

La puntata si è aperta con videomessaggio dell’arcivescovo di Pompei, mons. Tommaso Caputo, che ha voluto personalmente ricordare il lungo impegno sociale del quotidiano fondato da Edoardo Scarfoglio e Matilde Serao. Il prelato ha messo l’accento sull’essenzialità dell’informazione soprattutto nell’era che stiamo attraversando, caratterizzata da crisi sanitarie, guerre e nuove povertà. Inoltre ha ricordato la costante vicinanza de Il Mattino alle iniziative di solidarietà portate avanti dal Santuario di Pompei.

In collegamento da remoto sono stati ospiti della trasmissione il direttore de Il Mattino, Federico Monga, e il presidente del Csv Napoli, Nicola Caprio. Presente ai microfoni di Sonair, negli studi di Volwer, invece, Marilicia Salvia, caporedattrice della sezione Grande Napoli del quotidiano partenopeo.

“Il quotidiano – ha ricordato il direttore Monga – è uno strumento di denuncia sociale e con la diffusione digitale può arrivare dove l’informazione non arriverebbe”.

Con Salvia si è invece affrontato il tema del racconto della quotidianità dai territori della provincia, che spesso si trovano a dover fare i conti con problemi legati all’ambiente, alla qualità della vita, ai trasporti e, non ultima, la criminalità.

Infine il presidente Caprio ha voluto ricordare l’importanza della comunicazione per le attività del terzo settore ed ha annunciato l’apertura del nuovo sportello territoriale del Csv a Sant’Antonio Abate (Napoli).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui