“Due Con”, il primo documentario sulla vita e i successi dei fratelli Abbagnale

0
Abbagnale

Al via le riprese a Castellammare di Stabia. Prodotto da Solaria Film in collaborazione con Rai Documentari. Prossimamente in onda su Raitre

Sono partire a Castellammare di Stabia le riprese di “Due con”, il documentario che ripercorrerà la vita e i successi delle leggende del canottaggio italiano Giuseppe e Carmine Abbagnale. Una produzione Solaria Film di Emanuele Nespeca e Peacock Film in collaborazione con Rai Documentari e RSI Televisione Svizzera, scritto e diretto da Felice Valerio Bagnato e Gianluca De Martino.

Abbagnale

Nati alla periferia di Pompei, Giuseppe e Carmine Abbagnale si dividevano tra studio e sport, allenati dallo zio Giuseppe La Mura. All’inizio non sapevano neanche nuotare ma con le loro imprese sportive nel canottaggio “due con” sono diventati leggende dello sport italiano e un esempio per diverse generazioni, segnando la storia italiana per ben tre decenni a partire dagli anni ’80. Grazie a sacrificio, passione e forza di volontà, hanno dimostrato di poter raggiungere ogni traguardo: Oro ai Giochi olimpici di Los Angeles nell’84, a Seoul nell’88, ad Atalanta nel ’96, a Sidney nel 2000 e Argento ai Giochi olimpici a Barcellona nel ’92, campioni mondiali dall’81 al ’91 e dal ’97 al 98. In questo documentario, i “Fratelloni d’Italia” ripercorrono per la prima volta la storia dei loro incredibili successi internazionali accompagnati dal fedele timoniere Peppiniello di Capua, immagini di repertorio, contributi di appassionati, giornalisti e avversari storici.

“La storia dei Fratelli Abbagnale – hanno spiegato i registi – ha appassionato l’Italia tenendo incollati alla tv migliaia di italiani. La loro è una storia di successo sportivo, sacrificio e passione, in cui si sono identificate migliaia di persone nel periodo della rinascita e di benessere alla fine degli anni ’80. Giuseppe e Carmine Abbagnale sono ancora per molti un ricordo vivo e il simbolo di un periodo storico di grande mutamento culturale e sociale, che si intreccia con importanti eventi internazionali che i Fratelli hanno attraversato e segnato con la loro barca da canottaggio”.

Abbagnale

Solaria Film

Nasce nel 2013 per produrre documentari: dalla biografia di Dacia Maraini, Io Sono Nata Viaggiando di Irish Braschi, a quella della pittrice Carmengloria Morales, Entierro di Maura Morales Bergmann, menzione speciale fotografia al 15° Biografilm Festival 2019. Passando per citarne solo alcuni da Redemption Song di Cristina Mantis, vincitore del premio Rai Cinema alla prima edizione di Visioni dal Mondo, fino ad Arrivederci Saigon di Wilma Labate presente alla 75° Mostra del Cinema di Venezia e in cinquina ai David di Donatello 2019. Cura e realizza per Discovery la serie tv dal titolo Due rugbisti e una meta. Il primo film di finzione però non tarda ad arrivare con la coproduzione con la Svizzera dal titolo 7 Giorni di Rolando Colla, e vede negli anni la produzione di titoli come Il Banchiere Anarchico di Giulio Base, White Flowers, di Marco De Angelis e Antonio Di Trapani, Quello che non sai di me di Rolando Colla; infine con il cortometraggio Da Lassù di Teresa Paoli, presentato al Giffoni Film Festival 2018 e ospite al Festival internazionale di cinema per ragazzi Cinekid di Amsterdam, comincia la linea editoriale per ragazzi che culmina nel 2020 con il film GlassBoy per la regia di Samuele Rossi vincitore del ECFA award 2020al BlackNight Film Festival.

Rai Documentari

Creata nel gennaio 2020, Rai Documentari è la Direzione di riferimento all’interno dell’azienda per l’industria del documentario. Direttore Fabrizio Zappi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui